La grotta delle tentazioni.

 

Salve a voi tutti,

oggi vi parlo della ”Grotta delle Tentazioni”.


Ma prima di iniziare il post, vorrei segnalarvi una cosa che ho letto. Questa cosa, mi ha portato ad elaborare la ”Grotta delle Tentazioni”.

”Parafrasando, o piuttosto capovolgendo, il titolo di un celebre saggio di Emil Cioran, «La tentazione di esistere», potremmo dire che il male oscuro della modernità, che mina segretamente ogni atteggiamento positivo verso la vita e intorbida fino ad avvelenare le sorgenti di quest’ultima.”

Mi sono chiesto:” Se le tentazioni fossero qualche cosa che avvelena la mente, portando alla sua perdizione?”

La grotta è la prova più difficile che qualcuno possa affrontare. Fa affiorare i propri istinti e desideri più oscuri, portando chiunque a perdersi nel ”nulla”.

Successivamente ho riflettuto sulla parola tentazione…Mi sono inspirato al discorso 391 di Sant’Agostino.

”In nessuna età l’uomo è libero dalle tentazioni, neppure nell’infanzia.”

La grotta è l’antro segreto della nostra psiche, dove noi ci avventuriamo, verso l’ignoto di noi stessi.


La grotta delle tentazioni.ultima modifica: 2012-08-06T08:24:53+00:00da mattias64
Reposta per primo quest’articolo