Le lingue di Ramadax e le sue razze PARTE II

PICCOLA NOTA–Il LIBRO ESCE IL 2 Aprile

lingue fantasy,fantasia,fantastico,magia

 

 

 

 

 

 

 

 

Ordunque …Avete comperato i libri di testo e gli eserciziari?

Allora a Ramadax, si parlano essenzialmente tre lingue(anche se per comodità del lettore ho preferito fare utilizzare alle razze la lingua comune—-solo una razza nel libro, usa la propria lingua).


Lingua comune:

Il comune o ”lingua popolana” è la lingua che per comodità tutti usano nella terra di Ramadax. E’ una lingua di suono dolce come il francese. Le sue parole sono totalmente simili alle nostre(per influenza della gente diversificata).


Lingua Elfica:

Ho mantenuto nel libro il cosidetto ”senso di superiorità” che gli elfi sia della luce che dell’ombra hanno verso le persone comuni,

L’elfico viene usato solitamente tra membri della razza elfa, per il semplice fatto che gli elfi non desiderano usarlo davanti noi. L’unico caso del mio libro è quando Elisth la maga, incontra Artajus l’elfo oscuro.

Eliseth usa una formula come questa per salutarlo:” Omessat altassiste omentierto”.

Se mi state per dire…eh?

La frase elfica vuole dire:” Una luce brilla sulla tua esistenza”.

Nella lingua elfica di Ramadax, non esistono articoli e possessivi.

Il senso corretto della frase sarebbe:” Luce brillare esistenza”, per specificare il possessivo, si indica con la mano.

lingue fantasy,fantasia,fantastico,magia


Lingua nomade:

La lingua nomade è differente dal comune. E’ una lingua da quello che si sa derivata dal sanscrito ed ha nelle sue strutture, tantissime influenze esterne L’unico della tribù a parlare il comune è Ascia nera(ma come noterete,a volte fatica a parlarlo).







Le lingue di Ramadax e le sue razze PARTE IIultima modifica: 2012-03-01T16:07:42+00:00da mattias64
Reposta per primo quest’articolo